Comunità Fantasy
 
IndiceFAQCercaLista utentiGruppiRegistrarsiAccedi
Ultimi argomenti
» I miei soggetti di sceneggiatura
Da The Candyman Ven Nov 18, 2016 9:44 am

» Una canzone al giorno (?)
Da B4rcy Dom Nov 06, 2016 12:18 am

» I giochi degli Zendriani!
Da B4rcy Dom Nov 06, 2016 12:12 am

» [VENDO] Esercito Alti Elfi Warhammer Fantasy
Da Blackheart88 Sab Ott 15, 2016 7:31 pm

» Concerti
Da Stefano Lun Set 26, 2016 10:42 am

» Kaladesh
Da The Candyman Lun Set 19, 2016 8:16 pm

» [VENDO/SCAMBIO - TO] Compagnia dell'anello
Da fabio_druchii Sab Set 03, 2016 9:45 am

» Eldritch Moon
Da IIRakshaII Sab Ago 13, 2016 10:41 am

» Test d'allineamento (e non solo) per D&D
Da Stefano Lun Lug 25, 2016 3:39 pm

» Elephind
Da The Candyman Lun Lug 11, 2016 12:22 am

Parole chiave
vendo demoni angeli uomini alti lupi bretonnia orchi nani marine impero orki necron caos lista tiranidi vampiro guardia warhammer Silvani conti elfi 1500 oscuri eldar space

Condividere | 
 

 Racconto: Le ciliegie dell'invidia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Emperor's Chosen
CUSTODE DI ZENDRA Amministratore


Età : 26
Località : Lombardia,Monza
Messaggi : 10990

MessaggioOggetto: Racconto: Le ciliegie dell'invidia   Gio Lug 29, 2010 12:02 am

un altro ancora, chiedo perdono per eventuali errori XD


C'era una volta, al centro di una radura nella foresta un albero. Spogli
erano i suoi rami, adornati solo da piccole foglie, che pero' potevano
godere della luce diretta del sole. Negli anni crebbe rigoglioso, ma non
conobbe mai la gioia di dare alla luce i frutti, che invece tutti gli
alberi sul limitare della radura avevano. Questi alberi erano ciliegi,
ed ogni solstizio d'estate, la popolazione in festa si radunava attorno a
loro, per cogliere le ciliegie. L'albero della radura invece era sempre
solo, ma un giorno un corvo gli si avvicino' e disse: " Ti rammarichi
di non poter far frutti?"-" Si corvo, non disturbare, il mio dolore e'
immenso"-" Ma tu puoi averli, devi solo desiderarli, usa l'invidia che
provi verso i ciliegi ed ammira i suoi frutti".

Cosi' l'albero
inizio ad invidiare con tutto il suo essere, la fortuna che avevano i
ciliegi, e con il passare del tempo, la sua chioma rigogliosa di foglie
verdi, appassi'. Al suo posto iniziarono a germogliare degli abomini di
natura, frutti spinosi, che erano simili a quelli che l'albero aveva
sempre desiderato. L'albero se ne rallegro', ed inizio' a vantarsi dei
suoi nuovi frutti, dimenticandosi che non aveva come nutrirsi, senza
foglie per assorbire la luce.

Dopo pochi giorni mori', i suoi
frutti caddero a terra, ed il corvo ebbe modo di cibarsi dei loro semi,
non ne rimase nemmeno uno.

Se l'albero avesse ignorato la fortuna
altrui, concentrandosi su quella che gia' aveva, avrebbe vissuto a
lungo. L'invidia porta solo male.


Rivenditore di Wargames, giochi da tavolo, TCG e dispensatore di nerditudine a comando!
Venite a trovarmi ;)

https://www.facebook.com/groups/1693466617565008/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
 
Racconto: Le ciliegie dell'invidia
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Dark Eldar VS Space Marine 2000pt;mio 1°racconto di guerra!
» la storia dell'imperatore
» Scrat dell'era glaciale ( materia verde).
» info guanti dell'idra
» angeli dell'assoluzione...

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Zendra :: LA CITTÀ :: LETTERATURA :: Sezione scrittura-
Andare verso: