Comunità Fantasy
 
IndiceFAQCercaLista utentiGruppiIscrivitiAccedi
Condividere | 
 

 Testimone di Geova rifiuta le cure

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
Maresciallo_Helbrecht
VEGGENTE DI ZENDRA


Età: 28
Località: Svizzera
Messaggi: 12617

MessaggioOggetto: Testimone di Geova rifiuta le cure   Ven Mar 11, 2011 7:30 pm

Vi posto quest articolo non tanto per l'importanza del caso in questione (ovviamente non voglio sminuirlo) ma piuttosto per aprire una piu ampia discussione sul tema.

Nel caso in questione si tratta di una donna che a causa del suo credo ha rifiutato la trasfusione che le avrebbe permesso di salvarsi. Il caso è gia grave e spinoso cosi ma il dramma vero e proprio si raggiunge quando un genitore vieta al figlio delle cure che lo salverebbero facendolo cosi morire per un motivo religioso (n.b: episodi simili avvengono piu spesso di quanto si possa credere anche se non se ne parla quasi mai. Basta sfogliare gli archivi di un qualsiasi tribunale per rendersene conto)

Ovviamente con questo topic non voglio iniziare una crociata contro la religione ma semplicemente discutere di un problema oggettivo.

Ad ogni modo, eccovi l'articolo:



Testimone di Geova rifiuta le cure
La figlia la denuncia: "Guaritela"


Ricoverata in ospedale a Bordighera, una donna di 68 anni rifiuta le trasfusioni indispensabili per salvarsi. La figlia si è rivolta all'avvocato per presentare un esposto in procura e chiedere l'intervento immediato della magistratura. "Ognuno è libero di credere in quello che vuole, ma qui è come se tutti assistessero a un omicidio senza fermarlo"


E' una lotta tra madre e figlia, una lotta per la vita. Perchè la madre, Annunziata Iannicelli, 68 anni, sta male ma rifuta le trasfusioni di sangue, in nome del credo di Geova e la figlia, Maria Tronti, sta tentando il tutto per tutto, compresa una possibile denuncia all'autorità giudiziaria, pur di costringerla a curarsi.

Ma Annunziata ha deciso che, pur di rispettare la sua scelta di essere testimone di Geova, correrà ogni rischio, consapevole che potrebbe costarle la vita. Intanto Maria Tronti, sua figlia, sta tentando ogni cosa pur di riuscire a salvarla, a imporre cure coatte. Tutto, compresa una denuncia in Procura contro l'ospedale Saint Charles di Bordighera, e una richiesta al giudice tutelare perché le affidi le sorti della madre.

Annunziata, a sua volta, con le poche forze che le rimangono, si affida al nipote, il figlio di Maria che la pensa come lei, e ha firmato un documento per nominare un tutore e togliere alla figlia qualsiasi possibilità di intervenire.

Maria Tronti, dice di non avere nulla contro Geova e i suoi accoliti: "Ognuno è libero, anzi liberissimo, di credere in quello che vuole, ma qui c'è di mezzo una vita umana, è come se tutti assistessero a un omicidio senza fermarlo".

Il dramma di queste due donne, madre e figlia, incomincia il 24 febbraio quando Annunziata viene ricoverata all'ospedale. Malata da tempo, con importanti problemi al cuore, tanto da aver ottenuto l'invalidità civile, è anche seguita dal centro di salute mentale di Ventimiglia. Quel giorno accusa forti dolori allo stomaco, come spesso le accade dopo l'infarto che ha segnato per sempre il suo cuore quando Annunziata aveva 58 anni.

Il 4 marzo avrebbe dovuto essere dimessa, ma una forte crisi respiratoria fa precipitare la situazione. La donna viene trasferita d'urgenza in rianimazione a Sanremo, poi la riportano a Bordighera, le emorragie aumentano, lei continua a rifiutare le trasfusioni. Il credo in Geova lo vieta, lei lo rispetta. Non solo, cerca di bloccare qualsiasi tentativo della figlia, mentre i medici dell'ospedale la giudicano prefettamente in grado di capire quello che sta facendo e non possono intervenire e curarla contro la sua volontà.

Maria Tronti non si arrende, parla con i carabinieri e con il suo avvocato, vuole presentare un esposto in procura per chiedere l'intervento immediato della magistratura. Anche se, ora dopo ora, le speranze di vita di Annunziata Iannicelli si assottigliano. Ha bisogno di quel sangue che rifiuta in nome del suo credo.


Fonte: http://genova.repubblica.it/cronaca/2011/03/10/news/geova-13425760/


Non Nobis Domine, Non Nobis Sed Nomine Tuo Da Gloriam - Dictatus Templare

One Ring to rule them all, one Ring to find them, one Ring to bring them all and in the darkness bind them - J.R.R.Tolkien, TlotR
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
The Candyman
MAGO


Età: 26
Località: Genova
Messaggi: 2967

MessaggioOggetto: Re: Testimone di Geova rifiuta le cure   Ven Mar 11, 2011 8:28 pm

finché Tizio fa una cosa seguendo il suo credo o ideali per quanto stupida possa sembrare, ce se ne può fregare... abbastanza.... Ma la cosa è inaccettabile quando Tizio inizia a obbligare il figlio Caio a fare lo stesso, dando quindi per scontato, in un aberrante impeto di egotismo, che i suoi credo o ideali siano quelli assoluti, giusti e perfetti e comunque (anche se fossero assoluti e perfetti, ipotizzando per assurdo) pretendendo di sostituirsi di fatto al libero arbitrio di Caio che, in quanto bambino, non dovrebbe mai essere costretto a scelte simili poiché non ha ancora un pensiero proprio sulla vita, sugli ideali e tutte le altre cose del genere


"candy...io a te non ti riesco proprio a capire xd, sei la fusione tra un piadinaro trollatore e un serio amministratore di rete xd..." -kroth [incarnazione #9072345]

Esistono solo due mondi… il tuo mondo, ovvero quello reale, e gli altri mondi, la fantasia.
Mondi come questo sono i mondi dell’immaginazione umana: non è importante quanto siano o non siano reali. Importa solo che ci siano.
Questi mondi offrono un’alternativa. Offrono una fuga. Offrono minaccia e potere, offrono rifugio e dolore.
Danno un senso al tuo mondo. Non esistono. Ed è per questo che sono l’unica cosa che conta
- Books of Magic, Neil Gaiman
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Sephiroth
GUARDIANO DI ZENDRA Moderatore


Età: 23
Località: Torino/Pisa
Messaggi: 5135

MessaggioOggetto: Re: Testimone di Geova rifiuta le cure   Ven Mar 11, 2011 8:30 pm

Mah, con i tempi della giustizia italiana questa donna farà in tempo a morire una decina di volte prima che venga deciso qualcosa ufficialmente. Riguardo ai bambini, credo che i genitori siano obbligati dalla legge a portarli in ospedale lo stesso, indipendentemente dal loro credo religioso, ed in ogni caso un giudice può nominare un tutore nel caso non lo facciano. Poi non so com'è da te in Svizzera comunque.





The Rains of Castamere:

Spoiler:
 
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
PaulP
FANTE


Età: 28
Località: torino
Messaggi: 554

MessaggioOggetto: Re: Testimone di Geova rifiuta le cure   Ven Mar 11, 2011 9:02 pm

In realtà da quanto mi ricordo di una lezione di medicina legale in cui abbiamo proprio parlato delle trasfusioni di sangue dei testimoni di Geova, potrebbe andare così:

Un articolo (denominato impropriamente legittima difesa ma che in realtà si chiama Stato di necessità) afferma che "non è punibile chi compia un reato per salvare la vita a se stesso a ad altri se il pericolo è grave, attuale e non diversamente evitabile."

Il mio professore aveva affermato che nel caso di un testimone di Geova la trasfusione è eseguibile, contro la sua volontà solo nel caso in cui:
- sia realmente in grave pericolo di vita
- sia, in quel dato momento, a un passo dalla morte
- Non ci siano altre possibilità (questo passaggio è il più controverso ed è quello che in generale discrimina tra possibilità di applicazione o meno della suddetta legge)

Inoltre un altro articolo del codice penale afferma che "ciascuno può rifiutare le cure mediche" ergo la donna esercita un suo diritto.

Per tirare le somme: la donna ha tutti i diritti di rifiutare le cure, ma se un medico effettua la trasfusione (con i criteri sopra esposti) non è punibile per legge.

Il mio parere personale invece è che la lascerei nel suo credo, meglio morta felice per aver rispettato la sua legge morale che viva e portante rancore per sempre per un intervento forzato. Questo poichè, imho, con un fondamentalista religioso è difficile ragionare sui fondamenti in cui crede e, soprattutto, farglieli cambiare.




Io sto con il Grande Verde


http://s4.gladiatus.it/game/c.php?uid=128046

Spoiler:
 
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Emperor's Chosen
CUSTODE DI ZENDRA Amministratore


Età: 23
Località: Lombardia,Monza
Messaggi: 10979

MessaggioOggetto: Re: Testimone di Geova rifiuta le cure   Ven Mar 11, 2011 9:52 pm

Perche' invece non fare una bella crociata religiosa?

I testimoni di geova alla fine sono una delle tante sette succhiasangue ed indotrina gente di questo secolo no?

Sarei d'accordo con l'ultima affermazione di paul ip.. ma c'e' da aggiungere che i testimoni di geova stessi sono affetti da un paradosso:

1) la loro bibbia e' riscritta in tal modo che la questione del " non ricevere o donare sangue" sia letta come la vuole la torre di guardia.

2) E' un peccato maggiore rifiutare le cure, sprecare cosi' la vita donata da Dio, piuttosto che seguire uno dei dettami che ribadisco, sono stati IMPLEMENTATI a frode, dentro una bibbia che tale dettame non conteneva o non in quel modo almeno.

3) E' peccato ancora piu' grave, se non mortale, non curare il figlio, oltre che ihmo perseguibile legalmente, sempre per via del proprio credo fanatico e dannatamente stupido. Rasentiamo l'estremismo islamico, loro si fanno saltare in aria, i testimoni si fanno dissanguare.


Idiozia pura.




Nuova Ludoteca e negozio di Wargame in Brianza:

Warmachine,Warhammer e molto altro, assieme a vari tavoli da gioco ed elementi scenici! Venite a trovarci: http://www.warcard.it/index.php/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Skidi
CONDOTTIERO


Età: 21
Località: MIlano
Messaggi: 1733

MessaggioOggetto: Re: Testimone di Geova rifiuta le cure   Ven Mar 11, 2011 10:01 pm

Emperor's Chosen ha scritto:
Perche' invece non fare una bella crociata religiosa?

I testimoni di geova alla fine sono una delle tante sette succhiasangue ed indotrina gente di questo secolo no?

Sarei d'accordo con l'ultima affermazione di paul ip.. ma c'e' da aggiungere che i testimoni di geova stessi sono affetti da un paradosso:

1) la loro bibbia e' riscritta in tal modo che la questione del " non ricevere o donare sangue" sia letta come la vuole la torre di guardia.

2) E' un peccato maggiore rifiutare le cure, sprecare cosi' la vita donata da Dio, piuttosto che seguire uno dei dettami che ribadisco, sono stati IMPLEMENTATI a frode, dentro una bibbia che tale dettame non conteneva o non in quel modo almeno.

3) E' peccato ancora piu' grave, se non mortale, non curare il figlio, oltre che ihmo perseguibile legalmente, sempre per via del proprio credo fanatico e dannatamente stupido. Rasentiamo l'estremismo islamico, loro si fanno saltare in aria, i testimoni si fanno dissanguare.


Idiozia pura.



Non sono d' accordo. Così come tu difendi la tua religione da quelli che dicono che sia assurda, campata per aria o strumentalizzata, così fanno i testimoni di Geova. C'è chi considera il cattolicesimo ela Chiesa cattolica come una "setta succhiasangue ed indottrina gente", ma i cattolici ci sono lo stesso.

Io sono d' accordo con Candyman, un essere umano è perfettamente in grado di decidere se curarsi o lasciarsi morire in nome del suo credo, ma non può decidere per gli altri. In questo caso, la figlia non può decidere per sua madre, per quanto sia comprensibile la sua posizione.


Gdr sulle "Cronache del Ghiaccio e del Fuoco" di G.R.R.Martin
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Emperor's Chosen
CUSTODE DI ZENDRA Amministratore


Età: 23
Località: Lombardia,Monza
Messaggi: 10979

MessaggioOggetto: Re: Testimone di Geova rifiuta le cure   Ven Mar 11, 2011 10:11 pm

Skidi ha scritto:
Emperor's Chosen ha scritto:
Perche' invece non fare una bella crociata religiosa?

I testimoni di geova alla fine sono una delle tante sette succhiasangue ed indotrina gente di questo secolo no?

Sarei d'accordo con l'ultima affermazione di paul ip.. ma c'e' da aggiungere che i testimoni di geova stessi sono affetti da un paradosso:

1) la loro bibbia e' riscritta in tal modo che la questione del " non ricevere o donare sangue" sia letta come la vuole la torre di guardia.

2) E' un peccato maggiore rifiutare le cure, sprecare cosi' la vita donata da Dio, piuttosto che seguire uno dei dettami che ribadisco, sono stati IMPLEMENTATI a frode, dentro una bibbia che tale dettame non conteneva o non in quel modo almeno.

3) E' peccato ancora piu' grave, se non mortale, non curare il figlio, oltre che ihmo perseguibile legalmente, sempre per via del proprio credo fanatico e dannatamente stupido. Rasentiamo l'estremismo islamico, loro si fanno saltare in aria, i testimoni si fanno dissanguare.


Idiozia pura.



Non sono d' accordo. Così come tu difendi la tua religione da quelli che dicono che sia assurda, campata per aria o strumentalizzata, così fanno i testimoni di Geova. C'è chi considera il cattolicesimo ela Chiesa cattolica come una "setta succhiasangue ed indottrina gente", ma i cattolici ci sono lo stesso.

Io sono d' accordo con Candyman, un essere umano è perfettamente in grado di decidere se curarsi o lasciarsi morire in nome del suo credo, ma non può decidere per gli altri. In questo caso, la figlia non può decidere per sua madre, per quanto sia comprensibile la sua posizione.

beh del resto aspettavo proprio te skildi.. dato che siamo totalmente opposti su molte questioni.

chiarisco un po' di cose che forse non hai considerato:

1) i testimoni non sono una religione, sono una setta.. domani m'invento il culto del titano, ed uso il warhound come metodo di diffusione del credo, idem hanno fatto quelli della torre di guardia con il loro giornale ecc..

e' solo un tizio molto furbo che si e' inventato un nuovo modo di far soldi.

Difenderesti scientology? Perche' siamo sullo stesso livello.

ps. se mi inizi a difendere scientology evito pure di risponderti.. :§r§r:

2) la chiesa non ti obbliga, non ti chiede di fare niente che sia cosi' controproducente alla salute mentale e fisica umana( data odierna, non citiamo crociate, inquisizione o altro.. sto parlando di oggi e di chiesa cattolica pura, romana, non strani culti in giro per il mondo). La chiesa non obbliga a donare soldi, invita non obbliga, altrimenti non ti caccia dal credo come i testimoni, anzi ti aiuta con i soldi di altri fedeli... potrei fare altri 100 esempi perche' i testimoni non sono da mettere affianco alla chiesa cattolica.

3) Sono d'accordo anche io con candyman e paul ip, ma la questione per me rimane cmq un'idiozia.

:§,mikuö:


Nuova Ludoteca e negozio di Wargame in Brianza:

Warmachine,Warhammer e molto altro, assieme a vari tavoli da gioco ed elementi scenici! Venite a trovarci: http://www.warcard.it/index.php/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
PaulP
FANTE


Età: 28
Località: torino
Messaggi: 554

MessaggioOggetto: Re: Testimone di Geova rifiuta le cure   Ven Mar 11, 2011 10:17 pm

Emperor's Chosen ha scritto:

Idiozia pura.

La religione non è razionale, se fosse razionale non sarebbe religione :§href:
Secondo me tutte le religioni hanno un problema fondamentale: non sono più attuali. Sono basate su credi di entità mistiche (e fin qui tutto ok) ma con un contorno di regole e pratiche (comandamenti, dottrine, leggi) che erano funzionali nel periodo in cui sono state introdotte ma che risentono del tempo trascorso, in genere centinaia o migliaia di anni.

Ad esempio: i musulmani non possono mangiare maiale e bere alcolici, perchè? Perchè in Medio Oriente, con la temperatura elevata l'alcol e la carne suina possono fare danni all'organismo. Questa pratica sociale viene trasformata in legge divina per renderla imposta dall'alto e "obbligare" a seguirla per timore di dio.
Altro esempio: i cattolici non possono fare sesso senza procreare, perchè? Perchè la promiscuità sessuale e le malattie sessualmente trasmissibili 3.000 anni fa' si combattevano con la fedeltà a un solo (o pochissimi) partner, dato che era implicata la procreazione e il castigo divino. Attualmente, la tecnologia medica ha fatto passi da gigante e ha fornito altri mezzi per arginare le malattie sessualmente trasmissibili e inoltre la morale e la visione della donna sono cambiate radicalmente.
Con questo non intendo dire che le religioni sono inutili, indubbiamente il credo in un essere superiore è insito nella natura di molti uomini, tuttavia, i precetti morali sono da esaminare con criticità alla luce dell'attuale momento storico-socio-politico-economico-ecc...

skidi ha scritto:
Io sono d' accordo con Candyman, un essere umano è perfettamente in grado di decidere se curarsi o lasciarsi morire in nome del suo credo, ma non può decidere per gli altri. In questo caso, la figlia non può decidere per sua madre, per quanto sia comprensibile la sua posizione.
Vero, anzi verissimo.
Ritengo le motivazioni della donna illogiche e molto stupide, non le condivido ma sono indubbiamente da rispettare.


Io sto con il Grande Verde


http://s4.gladiatus.it/game/c.php?uid=128046

Spoiler:
 
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Skidi
CONDOTTIERO


Età: 21
Località: MIlano
Messaggi: 1733

MessaggioOggetto: Re: Testimone di Geova rifiuta le cure   Ven Mar 11, 2011 10:18 pm

Emperor's Chosen ha scritto:
beh del resto aspettavo proprio te skildi.. dato che siamo totalmente opposti su molte questioni.

chiarisco un po' di cose che forse non hai considerato:

1) i testimoni non sono una religione, sono una setta.. domani m'invento il culto del titano, ed uso il warhound come metodo di diffusione del credo, idem hanno fatto quelli della torre di guardia con il loro giornale ecc..

e' solo un tizio molto furbo che si e' inventato un nuovo modo di far soldi.

Difenderesti scientology? Perche' siamo sullo stesso livello.

ps. se mi inizi a difendere scientology evito pure di risponderti.. :§r§r:

2) la chiesa non ti obbliga, non ti chiede di fare niente che sia cosi' controproducente alla salute mentale e fisica umana( data odierna, non citiamo crociate, inquisizione o altro.. sto parlando di oggi e di chiesa cattolica pura, romana, non strani culti in giro per il mondo). La chiesa non obbliga a donare soldi, invita non obbliga, altrimenti non ti caccia dal credo come i testimoni, anzi ti aiuta con i soldi di altri fedeli... potrei fare altri 100 esempi perche' i testimoni non sono da mettere affianco alla chiesa cattolica.

3) Sono d'accordo anche io con candyman e paul ip, ma la questione per me rimane cmq un'idiozia.

:§,mikuö:

Ognuno la pensa come vuole, personalmente sono convinto che ognuno si sceglie qualcosa in cui credere, e in quello crede. Non conosco bene scientology (neanche i testimoni e neanche il cattolicesimo, a dirla tutta) ma se uno vuole morire per il suo credo deve poter essere libero di farlo, punto. Se non è una setta, è l' altra. Limitiamoci al contingente, dico io, perchè se ci mettiamo a parlare di religioni e sette in generale finisce male.


Gdr sulle "Cronache del Ghiaccio e del Fuoco" di G.R.R.Martin
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Emperor's Chosen
CUSTODE DI ZENDRA Amministratore


Età: 23
Località: Lombardia,Monza
Messaggi: 10979

MessaggioOggetto: Re: Testimone di Geova rifiuta le cure   Ven Mar 11, 2011 10:20 pm

Ma infatti io concordo pienamente con te paul, sta a noi usare il nostro cervellino, morale ed intelletto per migliorare, aggiornare la bibbia o qualunque libro e credo al mondo..

Sta tutto nel buon senso, nel vedere e perseguire sempre il bene anche se questo significa piegare qualche vecchia legge.

Ti consiglio la lettura del libro che ho messo nel warhound, prestato da talaban... rispetto a molti altri che ho letto e' immediatamente diretto, arriva alla questione e pure piacevolmente ^^

ringrazio ancora talaban ovviamente!

ps. a dirla tutta nella bibbia ci sono un sacco di si ed un sacco di no sul fatto del fare sesso prima del matrimonio.. Dio ci ha cmq ordinato di popolare la terra :)

Se ci pensiamo pero', siamo 7 miliardi e passa, forse dovremmo applicare sta cosa, se non altro sui cinesi o qualcun'altro hahah, decisamente troppi figli e troppa gente! ( noi italiani gia' facciamo pochissimi figli anche ad essere atei XD).

@Skidi: ok, il mio era solo un leggero spaziare oltre.. sapete che su sti argomenti balzo sempre dentro.


Nuova Ludoteca e negozio di Wargame in Brianza:

Warmachine,Warhammer e molto altro, assieme a vari tavoli da gioco ed elementi scenici! Venite a trovarci: http://www.warcard.it/index.php/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Dark Flame
ARCIERE


Età: 20
Località: Monza
Messaggi: 1066

MessaggioOggetto: Re: Testimone di Geova rifiuta le cure   Sab Mar 12, 2011 8:54 am

lol che bel flame controllato! W io ci sguazzo nelle fiamme xD
Comunque:
-quoto Candyman, ogni essee umando ha il diritto ha il diritto di morire quando e come vuole lui. Stessa cosa per il fatto che un uomo possa decidere di morire senza farsi curare, ma non possa imporre il proprio volere ad altri familiari più deboli. Io lo vedo come un omicidio alla stregua di quel musulmano che aveva ucciso sua figlia perchè troppo "occidentale"
-Quoto skidy, per me che credo nel progresso e (aimhe) nell'uomo i Testimoni di Geova, i musulmani e cattolici sono allo stesso livello.
Discorso diverso per scientology, che fa uso di pratiche ipnotiche e di vari strumenti di annullamento della personalità di una persona (anche per esempio con stalking telefonico) per assoggettarla al suo volere. Quelli sono dei criminali.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Emperor's Chosen
CUSTODE DI ZENDRA Amministratore


Età: 23
Località: Lombardia,Monza
Messaggi: 10979

MessaggioOggetto: Re: Testimone di Geova rifiuta le cure   Sab Mar 12, 2011 11:16 am

mettere i testimoni allo stesso livello di musulmani e cattolici e' una grave offesa...



Nuova Ludoteca e negozio di Wargame in Brianza:

Warmachine,Warhammer e molto altro, assieme a vari tavoli da gioco ed elementi scenici! Venite a trovarci: http://www.warcard.it/index.php/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Sephiroth
GUARDIANO DI ZENDRA Moderatore


Età: 23
Località: Torino/Pisa
Messaggi: 5135

MessaggioOggetto: Re: Testimone di Geova rifiuta le cure   Sab Mar 12, 2011 11:24 am

Diciamo che sono sullo stesso livello dei cattolici e dei musulmani più estremisti.





The Rains of Castamere:

Spoiler:
 
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Maresciallo_Helbrecht
VEGGENTE DI ZENDRA


Età: 28
Località: Svizzera
Messaggi: 12617

MessaggioOggetto: Re: Testimone di Geova rifiuta le cure   Sab Mar 12, 2011 1:02 pm

E dire che avevo anche fatto la premessa: questo topic NON deve diventare una crociata contro un qualsivoglia credo. Quello era il primo avviso, questo è il secondo. E sapete tutti cosa succede al terzo vero? Ban e tacche. Utenti avvisati, utenti salvati....


Quindi pf torniamo IT:


Sephiroth ha scritto:
Mah, con i tempi della giustizia italiana questa donna farà in tempo a morire una decina di volte prima che venga deciso qualcosa ufficialmente. Riguardo ai bambini, credo che i genitori siano obbligati dalla legge a portarli in ospedale lo stesso, indipendentemente dal loro credo religioso, ed in ogni caso un giudice può nominare un tutore nel caso non lo facciano. Poi non so com'è da te in Svizzera comunque.
Si, piu o meno è cosi anche qui e iln linea di massima vale quanto detto da PaulP. Il problema si pone però se il genitore si rifiuta di portare il figlio in ospedale inquanto sa che c è il rischio che esso venga obbligato a fare una trasfusione. Ci sono parecchi casi di bambini morti in casa e di cui, dopo l'autopzia, si è scoperto che sarebbe bastata una banale trasfusione a salvarli. Solitamente si parla di omicidio (di primo o secondo grado) ma non è tanto la questione legale quanto la qeustione etica che mi interessava.


Non Nobis Domine, Non Nobis Sed Nomine Tuo Da Gloriam - Dictatus Templare

One Ring to rule them all, one Ring to find them, one Ring to bring them all and in the darkness bind them - J.R.R.Tolkien, TlotR
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
PaulP
FANTE


Età: 28
Località: torino
Messaggi: 554

MessaggioOggetto: Re: Testimone di Geova rifiuta le cure   Sab Mar 12, 2011 2:07 pm

Maresciallo_Helbrecht ha scritto:
Si, piu o meno è cosi anche qui e iln linea di massima vale quanto detto da PaulP. Il problema si pone però se il genitore si rifiuta di portare il figlio in ospedale inquanto sa che c è il rischio che esso venga obbligato a fare una trasfusione. Ci sono parecchi casi di bambini morti in casa e di cui, dopo l'autopzia, si è scoperto che sarebbe bastata una banale trasfusione a salvarli. Solitamente si parla di omicidio (di primo o secondo grado) ma non è tanto la questione legale quanto la qeustione etica che mi interessava.

Nel caso dei minori (come di tutti gli adulti) non si possono fare terapie (in senso ampio) senza il consenso informato da parte dell'interessato o del tutore.
Quindi le morti descritte dal maresciallo sono causa più di ignoranza che di credo e\o religione.
Puoi portare tuo figlio al pronto soccorso e negargli gli interventi che non vuoi che gli vengano fatti.
Magari ho una visione troppo realista ma non riesco a spiegarmi come una madre, per quanto iper-credente, possa mettere dei precetti religiosi di fronte alla vita di suo figlio :§r§r:


Io sto con il Grande Verde


http://s4.gladiatus.it/game/c.php?uid=128046

Spoiler:
 
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
 

Testimone di Geova rifiuta le cure

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 su4Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente

 Argomenti simili

-
» GIOVEDI 8 AGOSTO, SALUTIAMOCI IN QUESTA SEZIONE

Permesso del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: LA CITTÀ :: DIBATTITI & SONDAGGI ZENDRIANI-