Comunità Fantasy
 
IndiceFAQCercaRegistratiAccedi
Ultimi argomenti
» I miei soggetti di sceneggiatura
Da The Candyman Lun Lug 24, 2017 7:12 pm

» Libri consigliati sull'alto medioevo
Da Sephiroth Sab Lug 22, 2017 4:19 pm

» Pittura su commissione
Da aekold78 Gio Lug 20, 2017 2:09 pm

» Vendo Tempesta di magia nuovo + carte
Da aekold78 Gio Lug 20, 2017 1:30 pm

» Vendo nomads infinity nuovi
Da aekold78 Gio Lug 20, 2017 1:19 pm

» Vendo earth reborn come nuovo!
Da aekold78 Gio Lug 20, 2017 1:07 pm

» Vendo Warhammer quest edizione 1995
Da aekold78 Gio Lug 20, 2017 12:49 pm

» 4 anni da moderatore
Da The Candyman Gio Lug 20, 2017 11:59 am

» Una canzone al giorno (?)
Da B4rcy Sab Lug 01, 2017 5:36 pm

» Diablo 3
Da B4rcy Sab Lug 01, 2017 5:33 pm

Parole chiave

Condividere | 
 

 Scalata di SIGMAR alla vetta più alta degli appennini

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Zendra
Fondatore
Fondatore


Età : 9
Messaggi : 5346

MessaggioTitolo: Scalata di SIGMAR alla vetta più alta degli appennini   Gio Ott 13, 2011 10:27 pm

Vi posto alcune foto che in due giorni mi ha portato sulla vetta del Corno Grande la più alta del Gran Sasso.






In fondo si vede l'Adriatico, salendo arrivo a vedere anche la costa dei balcani...dall'ITALIA!




Per adesso queste .... §





Ultima modifica di SIGMAR il Gio Ott 13, 2011 10:55 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Paranoid
Veggente di Zendra
avatar

Età : 24
Località : Limbo
Messaggi : 2774

MessaggioTitolo: Re: Scalata di SIGMAR alla vetta più alta degli appennini   Gio Ott 13, 2011 10:34 pm

Che posto incantevole! In questo momento vorrei essere proprio lì.
Eh bravo Sigmar!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Zendra
Fondatore
Fondatore


Età : 9
Messaggi : 5346

MessaggioTitolo: Re: Scalata di SIGMAR alla vetta più alta degli appennini   Gio Ott 13, 2011 10:46 pm

Non ti puoi immaginare la fatica fisica e mentale...per 3 o 4 volte non avevo il coraggio di continuare.

La montagna è proprio questo, superare i propri limiti e avvicinarsi sempre più alla meraviglia di Dio.

Difficile da spiegare...

Alla fine ho sempre continuato con la sola forza delle mani nude, delle gambe e della mente...tra strapiombi... cunicoli...percorsi...cavità...con tratti in pendanza del 70%...dove in alcuni tratti finali dovevo letteralmente saltare e correre veloce per non scivolare di 2 metri, franando nella breccia di sassi sotto i piedi.... che non avrebbero retto più di tanto il mio peso.

Per adesso queste...poi metto le restanti fino alla vetta in cui ho una mano sulla croce e l'altra sulla punta della vetta di ben 2.912 metri di quota.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Paranoid
Veggente di Zendra
avatar

Età : 24
Località : Limbo
Messaggi : 2774

MessaggioTitolo: Re: Scalata di SIGMAR alla vetta più alta degli appennini   Gio Ott 13, 2011 10:55 pm

SIGMAR ha scritto:
Non ti puoi immaginare la fatica fisica e mentale...per 3 o 4 volte non avevo il coraggio di continuare.
.

e poi scopri che ne valeva assolutamente la pena.o sbaglio?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Zendra
Fondatore
Fondatore


Età : 9
Messaggi : 5346

MessaggioTitolo: Re: Scalata di SIGMAR alla vetta più alta degli appennini   Gio Ott 13, 2011 11:00 pm

Paranoid ha scritto:
SIGMAR ha scritto:
Non ti puoi immaginare la fatica fisica e mentale...per 3 o 4 volte non avevo il coraggio di continuare.
.

e poi scopri che ne valeva assolutamente la pena.o sbaglio?

Si ma se pensi a quello che ti aspetta prima di arrivare a quel punto....è meglio che non ci pensi e inizi a scalare. Liberare la mente dai pensieri che ci attanagliano, che ci convincono che non siamo in grado di far qualcosa...ci autoincateniamo ed io in quel momento per 3 o 4 volte ho spezzato le mie catene mentali e sono giunto dove potevo arrivare!

Dobbiamo tutti imparare a riconoscere i nostri demoni e spezzare le nostre catene...solo spezzate ci rendiamo conto che in realtà abbiamo fatto un passo in avanti verso la padronanza della nostra vita....ci rendiamo conto come eravamo ad un passo in dietro schiavi di noi stessi.

PS: quelle 3 o 4 volte non è che pensavo di non continuare ne ero proprio convinto e inchiodato a terra...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Paranoid
Veggente di Zendra
avatar

Età : 24
Località : Limbo
Messaggi : 2774

MessaggioTitolo: Re: Scalata di SIGMAR alla vetta più alta degli appennini   Gio Ott 13, 2011 11:37 pm

SIGMAR ha scritto:
Paranoid ha scritto:
SIGMAR ha scritto:
Non ti puoi immaginare la fatica fisica e mentale...per 3 o 4 volte non avevo il coraggio di continuare.
.

e poi scopri che ne valeva assolutamente la pena.o sbaglio?

Si ma se pensi a quello che ti aspetta prima di arrivare a quel punto....è meglio che non ci pensi e inizi a scalare. Liberare la mente dai pensieri che ci attanagliano, che ci convincono che non siamo in grado di far qualcosa...ci autoincateniamo ed io in quel momento per 3 o 4 volte ho spezzato le mie catene mentali e sono giunto dove potevo arrivare!

Dobbiamo tutti imparare a riconoscere i nostri demoni e spezzare le nostre catene...solo spezzate ci rendiamo conto che in realtà abbiamo fatto un passo in avanti verso la padronanza della nostra vita....ci rendiamo conto come eravamo ad un passo in dietro schiavi di noi stessi.

PS: quelle 3 o 4 volte non è che pensavo di non continuare ne ero proprio convinto e inchiodato a terra...


Quanto mi trovi d'accordo.è un procedimento che sviluppiamo sin da piccoli.la prima volta che si è usciti di casa in bici da soli,la prima volta che si sono assunte le responsabilità delle proprie azioni (ho rotto il vaso di porcellana e ho confessato il misfatto),la prima volta che si è preso il pullman da soli,la prima volta che si è andati a mangiare fuori senza i genitori,quella volta che mi sono avventurato in un percorso apparentemente interminabile con la bicicletta(polmoni che scoppiavano,acido lattico nelle gambe e meta sempre lontana) ma poi continuando a pedalare sono riuscito a raggiungere la meta (fiero di non essermi mai fermato nonostante lo sforzo)
sembrano tutte banalità ma di fatto sono alcuni passi importanti verso il delineamento della persona stessa, di ciò che saremo un domani.secondo me almeno
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sephiroth
Guardiano di Zendra
Guardiano di Zendra
avatar

Età : 26
Località : Torino/Pisa
Messaggi : 5236

MessaggioTitolo: Re: Scalata di SIGMAR alla vetta più alta degli appennini   Ven Ott 14, 2011 12:02 am

^ Hai dimenticato la prima volta che ti sei dichiarato a una ragazza e/o le hai chiesto di uscire e/o l'hai baciata e/o quello che capperotto è.


Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Maresciallo_Helbrecht
Veggente di Zendra
avatar

Età : 31
Località : Svizzera
Messaggi : 12617

MessaggioTitolo: Re: Scalata di SIGMAR alla vetta più alta degli appennini   Ven Ott 14, 2011 7:24 am

La montagna!! L'adoro! Sarà che vivo praticamente in mezzo alle alpi, sarà che qui non c è il mare... Ma le emozioni che di ta la montagan non te le da nessun altro posto. Fai una fatica mortale a raggiungere la cime ma una volta arrivato alla meta ti rendi conto che ne è valsa decisamente la pena e che anzi, avresti fatto il percorso anche due volte per poterti godere il panorama e la sensazione di libertà che si respira in cima.

Fino a qualche annio fa mi prendevo sempre 2 o 3 settimane per andare in montagna: affittava un appartamento per un mese in montagna e poi ogni giorno mi facevo dai 30 ai 60 KM a piedi. Queste sono le due ultime montagne serie che ho scalato, entrambe in cordata per motivi di sicurezza:





Poi purtroppo nel salire sulla montagna nella seconda foto (il Rheinwaldhorn, o Adula che dir si voglia, di 3400 metri) purtroppo è successo un grave incidente a una persona che era con noi. Da qual giorno non sono piu andato su una montagna seria (sopra i 2000 m per intenderci) per un paio d'anni per paura del ripetersi di quella scena. Ora finalmente sono tornato ai bei tempi...

Ah, la montagna! Croce e delizia!


Non Nobis Domine, Non Nobis Sed Nomine Tuo Da Gloriam - Dictatus Templare

One Ring to rule them all, one Ring to find them, one Ring to bring them all and in the darkness bind them - J.R.R.Tolkien, TlotR
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Scalata di SIGMAR alla vetta più alta degli appennini   

Tornare in alto Andare in basso
 
Scalata di SIGMAR alla vetta più alta degli appennini
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» BARI E CAGLIARI IN CIMA ALLA VETTA... AMBO SECCO 21-10 SULLA NAZIONALE
» TORINO TENTA LA SCALATA ALLA QUATERNA!!!!
» Vendetta alla Collina degli Eroi
» megaforza degli orki
» Occhio degli Dei

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Zendra :: LA CITTÀ :: MEDIA E TEMPO LIBERO-
Andare verso: