Comunità Fantasy
 
IndiceFAQCercaRegistratiAccedi
Ultimi argomenti
» I miei soggetti di sceneggiatura
Da The Candyman Oggi alle 12:04 am

» Vendo Warhammer quest edizione 1995
Da aekold78 Sab Ago 05, 2017 12:21 pm

» Vendo Tempesta di magia nuovo + carte
Da aekold78 Sab Ago 05, 2017 12:21 pm

» Libri consigliati sull'alto medioevo
Da Sephiroth Sab Lug 22, 2017 4:19 pm

» Pittura su commissione
Da aekold78 Gio Lug 20, 2017 2:09 pm

» Vendo nomads infinity nuovi
Da aekold78 Gio Lug 20, 2017 1:19 pm

» Vendo earth reborn come nuovo!
Da aekold78 Gio Lug 20, 2017 1:07 pm

» 4 anni da moderatore
Da The Candyman Gio Lug 20, 2017 11:59 am

» Una canzone al giorno (?)
Da B4rcy Sab Lug 01, 2017 5:36 pm

» Diablo 3
Da B4rcy Sab Lug 01, 2017 5:33 pm

Parole chiave

Condividere | 
 

 I figli della mezzanotte - salman rushdie

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Il Conte
Utente
Utente
avatar

Età : 29
Località : PORTUS NAONIS (Pordenone) / Trieste
Messaggi : 4690

MessaggioTitolo: I figli della mezzanotte - salman rushdie   Ven Giu 20, 2008 5:43 pm



i figli della mezzanotte è un libro straordinario che ho sceltro per la speciallizzazione del corso delle letterature in lingua inglese.
ecco cosa leggereste se vi venisse voglia di cercare una recensione in internet di questo libro:

"Pubblicato nel 1981, tradotto in decine di lingue e premiato con i maggiori riconoscimenti internazionali, I figli della mezzanotte è l'opera che ha rivelato al mondo il talento letterario di Salman Rushdie. Il libro narra le vicende dei mille bambini nati il 15 agosto 1947, allo scoccare della mezzanotte: il momento, cioè, in cui l'India ha proclamato la propria indipendenza dall'Impero britannico. Tutti costoro posseggono doti straordinarie: forza erculea, capacità di diventare invisibili e di viaggiare nel tempo, bellezza soprannaturale. Ma nessuno è capace di penetrare nel cuore e nella mente degli uomini come Saleem Sinai, il protagonista che, ormai in punto di morte, racconta la propria tragicomica storia.
Scritto in stile esuberante e surreale, I figli della mezzanotte è un libro imprevedibile, che unisce i caratteri della saga familiare e del romanzo di formazione in un grandioso canto corale, sullo sfondo della storia dell'India del Ventesimo secolo."


(citazione by mondadori)

in realtà non vedrete quasi mai questi super poteri di cui tanto si parla, fatta eccezione per Saleem (il protagonista), i quali però non sono così appariscenti come per esempio quelli del ragazzo che sa volare e di quello che invece sa viaggiare nel tempo, ai quali verrà dadicata poco più di una riga cadauno.
quel che è vero è invece che questo libro non solo è specchio della lenta e dolorosa strada per l'indipendenza di una nazione come l'india, ma è anche fondamentale per capirne le sue tradizioni e cultura inquanto è stata una delle prime opere (assieme a quella di raja rai) che ha riscoperto la millenaria tradizione letteraria sanscrita della quale l'india post coloniale era inconsapevole ed inere erede: dopo un lungo periodo di mera imitazione delle opere europee, rushdie è riuscito in quello che in realtà nessuno prima di lui si era nemmeno posto il problema, ovvero quello di trarre i migliori risulati della letteratura europea e utilizzarli come strumenti per plasmare ciò che il retroterra culturale indiano offriva.
il risultato è un eccezionale crogiolo di storia, considerazioni filosofiche e tecniche narrative.
un esempio? la storia non solo non comincia quando il protagonista è già cresiuto e nemmeno al momento della sua nascita, bensì dalle avventure di suo nonno, un medico originario del kashmir (chi ha detto sterne?)
se ne potrebbe parlare per ore (e studiare altrettante :sorr: ) sul perchè per esempio il protagonista veda tutto in una concezione apparentemente egocentrica e di protagonismo più sfrenato (attribuendosi responsabilità o colpe dell'indipendenza indiana del 47, della guerra con il pakistan di pochi anni dopo ecc) e confermo che il protagonista non è pazzo :sorr:
se sono riuscito almeno un poco ad incuriosirvi vi consiglio vivamente di leggerlo, assieme ai versi satanici


ENTRA ANCHE TU NELLA GILDA DEL GRANDE VERDE
E' Gork che ti vuole, o forse Mork... o più probabilmente Jah!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Nefherret
Utente
Utente
avatar

Età : 30
Località : motta di livenza
Messaggi : 803

MessaggioTitolo: Re: I figli della mezzanotte - salman rushdie   Ven Giu 20, 2008 6:05 pm

sei riuscito ad incuriosirmi. vedro di leggerlo! poi ti diro che ne penso, se ne avrai voglia.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Il Conte
Utente
Utente
avatar

Età : 29
Località : PORTUS NAONIS (Pordenone) / Trieste
Messaggi : 4690

MessaggioTitolo: Re: I figli della mezzanotte - salman rushdie   Ven Giu 20, 2008 6:08 pm

oh bene. sono qua che aspetto :sorr:


ENTRA ANCHE TU NELLA GILDA DEL GRANDE VERDE
E' Gork che ti vuole, o forse Mork... o più probabilmente Jah!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Yakumo-dono
Veggente di Zendra
avatar

Età : 29
Località : Yamato
Messaggi : 5413

MessaggioTitolo: Re: I figli della mezzanotte - salman rushdie   Dom Giu 22, 2008 4:32 pm

Lo inserisco nella lista dei libri da leggere. Prima però dovrei informarmi un pò sul restroscena storico di cui sono perlopiù all'oscuro.


"ONORE AGLI EROI DELLA GUERRA DI BADAB"
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: I figli della mezzanotte - salman rushdie   

Tornare in alto Andare in basso
 
I figli della mezzanotte - salman rushdie
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» mastini della guerra
» Le foto della nostra citta
» la scia della cometa
» I lupi della notte-Lupi Siderali 1500 p.ti
» Cavalieri della Radure

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Zendra :: LA CITTÀ :: LETTERATURA-
Andare verso: